Portale dell'Educazione Finanziaria - quellocheconta.it

Header del Portale dell'Educazione Finanziaria - quellocheconta.it

Descrizione dell’evento

Prodotti, concetti e rischi: riparte dal basso la condivisione della conoscenza in materia di finanza e investimenti. AS Finanza&Consumo apre una finestra di dialogo tra amministrazioni locali, impresa e intermediari finanziari, con l’obiettivo di aumentare la comprensione del mondo degli investimenti da parte degli operatori attivi sul territorio nazionale e internazionale. Con l’inserimento dell’art. 24-bis nella Legge n. 15/2017 finalmente viene riconosciuta l’importanza dell’educazione finanziaria quale strumento per la tutela del consumatore e per un utilizzo più̀ consapevole degli strumenti e dei servizi finanziari. Secondo l’OCSE l’educazione finanziaria è “quel processo mediante il quale i consumatori/investitori migliorano le proprie cognizioni riguardo a prodotti, concetti e rischi in campo finanziario e, grazie a informazioni, istruzione e/o consigli imparziali, sviluppano le abilità e la fiducia nei propri mezzi necessarie ad acquisire maggiore consapevolezza delle opportunità̀ e dei rischi finanziari , a fare scelte informate, a sapere dove rivolgersi per assistenza e a prendere altre iniziative per migliorare i loro benessere finanziario” (OCSE, Recommendation on Principles and Good Practices for Financial Education and Awareness, 2005). Il progetto, proprio in forza delle riconosciute finalità perseguite, ha trovato consenso presso le istituzioni comunali. Per tali ragioni, quindi, al work shop è stato attribuito il patrocinio del Comune di Viterbo. Hanno collaborato, inoltre, alla realizzazione dell’iniziativa la Camera Civile di Viterbo, associazione di categoria che si propone rappresentare gli iscritti anche nei rapporti con i Consigli degli Ordini degli Avvocati, le associazioni forensi, le autorità giudiziarie ed i rappresentanti dei Pubblici Poteri, per proposte ed iniziative nell’interesse della categoria e del migliore funzionamento della giustizia civile. Il Sole24ore, per via dell’accordo di stabile collaborazione instaurato con la Camera Civile, pubblicherà articoli sul Diritto24, favorendo la diffusione dei contenuti del convegno. L’iniziativa si propone (nel solco di quanto suindicato) di chiarire attraverso L’INCONTRO CONVEGNISTICO CHE SI TERRA’ IL 31 OTTOBRE DALLE 15 ALLE 18 PRESSO LA SALA REGIA NEL PALAZZO DEI PRIORI- VIA ASCENZI n° 1, VITERBO di illustrare il contenuto delle regole essenziali di trasparenza che garantiscono il buon funzionamento del sistema bancario e dell’intermediazione finanziaria, al fine di supportare gli operatori economici e le istituzioni pubbliche nel calcolo e nella gestione del Rischio d’impresa. Ciò anche al fine di sostenere l’accesso del pubblico ai servizi finanziari e supportare, attraverso forme di cooperazione orizzontale, il rilancio dell’economia partendo dal territorio e dalle sue peculiarità. Infatti, operazioni come emissioni obbligazionarie, anche attraverso strumenti complessi come gli swap, cartolarizzazioni, leasing finanziari, finanza di progetto sono sempre più diffuse tra Comuni, anche quelli di piccole dimensioni, Province, Regioni e sono sempre più conosciute, in modo più o meno approfondito dagli amministratori politici, dai vertici direzionali degli enti e dai responsabili dei Servizi economico finanziari. Tali strumenti, se utilizzati con accortezza, consentono di progettare e realizzare politiche e strategie di sviluppo del territorio attraverso forme di cooperazione orizzontale all’insegna della sussidiarietà tra istituzioni locali, impresa, operatori bancari, intermediari finanziarI. Inoltre l’iniziativa si propone di analizzare le riforme che hanno investito il settore, successivamente alla ricezione della V direttiva antiriciclaggio, in materia di trust e di analizzare le questioni sottoposte alla consultazione, per la revisione della disciplina del sistema stragiudiziale delle controversie denominato “Arbitro Bancario Finanziario”. Durante il convegno, nel solco delle finalità su esposte, saranno approfonditi i temi connessi al credito ed ai servizi d’intermediazione finanziaria. Saranno sviluppati temi di attualità connessi alla crisi dell’impresa, con focus specifico relativo alle banche in risoluzione ed al caso delle banche venete, analizzando aspetti patologi dei rapporti contrattuali con gli Istituti di Credito di più rilevante impatto ed analizzando le ricadute giurisprudenziali. Verranno sviluppati approfondimenti su temi connessi al risparmio tradito ed al diritto dei mercati finanziari, con una più attenta riflessione sulle questioni di natura civilistica sottese ai contratti finanziari ed ai rapporti tra finanza innovativa e pubbliche amministrazioni. Il dibattito investirà anche il tema del trust (con analisi delle questioni connesse al recepimento della V direttiva antiriciclaggio, al registro dei titolari effettivi in Italia ed in Europa, al caso Helen V Francia) e le questioni sottoposte a consultazione o comunque inerenti ai Metodi alternativi di risoluzione delle controversie. I Work shop si articoleranno attraverso il confronto diretto tra figure professionali che a vario titolo contribuiscono alla formazione del diritto vivente nel panorama bancario e finanziario. Il dialogo a più voci consentirà di affrontare ciascun argomento da prospettive differenti, argomentando in modo semplice le questioni dibattute nell’ambito della normativa speciale di settore. In particolare parteciperanno al Convegno: Introduzione Avv. Rosita Ponticiello Avvocato del Foro di Viterbo, Presidente della Camera Civile di Viterbo Dr.ssa Maria Rosaria COVELLI Presidente del Tribunale Civile di Viterbo Modera: Daniele Sabatini Avvocato del Foro di Viterbo Relazioni - “recepimento della V direttiva antiriciclaggio: il registro dei titolari effettivi in Italia ed in Europa, problemi aperti… il caso Helen V Francia” - Giuseppe Lepore- Partner consulente business Keytal - “Bail-in e banche in risoluzione”- Francesco Casale -Avvocato del Foro di Roma, Professore di diritto Commerciale presso l’Università di Camerino - 'Il diritto singolare delle crisi bancarie: il caso delle banche venete”- Erika Cacciatore- Avvocato del Foro di Treviso, cultore di diritto privato presso l’Università di Brescia - “Il quadro legislativo alla prova delle crisi bancarie” Andrea Augello e Valentina Augello Ex Senatore della Repubblica Avvocato del Foro di Roma, Dottore di ricerca - “Funzione Finanza nelle pubbliche amministrazioni: mutui, swap, emissioni obbligazioni, cartolarizzazione, finanza di progetto”- Giuseppe Lepore-Avvocato del Foro di Roma, Docente ad incarico presso l’Università degli studi di Roma La Sapienza - “consultazioni in corso per la revisione della disciplina del sistema stragiudiziale delle controversie denominato “Arbitro Bancario Finanziario”. Margherita Cartechini ( o Antonio Roberto Gandolfo) - Capo della Divisione Coordinamento ABF, Banca d’Italia - “Metodi alternativi di risoluzione delle controversie.temi controversi ”Alessandro Bruni, Avvocato del Foro di Viterbo Il convegno è accreditato dal Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Viterbo e patrocinato dal comune di Viterbo e dalla Camera Civile di Viterbo

Scarica il programma

Come fare per partecipare

Il convegno è accreditato dal Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Viterbo.

Per iscriversi

Scarica il programma

 

Articolo aggiornato il 21 ottobre 2019