Portale dell'Educazione Finanziaria - quellocheconta.it

Header del Portale dell'Educazione Finanziaria - quellocheconta.it

Dettaglio dell'evento

Data, ora e luogo dell'evento

Descrizione dell’evento

La proposta divulgativa di educazione e cultura finanziaria si concentra sul tema della pianificazione previdenziale e dei relativi strumenti a disposizione dei risparmiatori. Si è ritenuto opportuno affiancare altri due argomenti che, sebbene possano essere considerati indipendenti, hanno un ruolo complementare a sostegno e completamento del tema previdenziale offrendo agli utenti una visione più chiara e completa delle logiche sottostanti il processo decisionale. L’approccio didattico è di tipo interattivo, contraddistinto da: un linguaggio semplice ed immediato, adatto ad un pubblico non esperto; test di verifica sulle conoscenze iniziali (da somministrare prima che l’esposizione abbia inizio ed avente lo scopo si saggiare il livello di cultura finanziaria iniziale dei partecipanti); l’illustrazione di case study; l’utilizzo di story telling; l’assegnazione di lavori di gruppo per l’individuazione di soluzioni a casi concreti; l’utilizzo di diverse metodologie di apprendimento (tra cui: quiz, giochi, filmati, ecc…); test di gradimento finale per ciascun modulo; evento in presenza e/o on-line. In questo secondo appuntamento si ritiene opportuno porre l’attenzione sul ruolo fondamentale che la psicologia assume per ciascun risparmiatore ogniqualvolta effettua una scelta di investimento personale (quindi anche per quanto riguarda quelle aventi finalità previdenziale) alla luce dei recenti studi condotti dalla behavioural finance. Verranno esaminati i due diversi approcci tipici (quello razionale e quello euristico) che l’individuo alternativamente mette in atto quando compie un’attività decisionale, le dinamiche che li contraddistinguono ed i meccanismi che li governano. Dopo aver analizzato il ruolo delle emozioni verranno declinati i principali (proprio per questo si ritiene siano anche i più pericolosi) errori cognitivi e le più frequenti trappole mentali che si insidiano nel processo decisionale di un investitore (qualunque investitore, persino un professionista). Si conclude con l’analisi della “Funzione del valore soggettivo” elaborata dagli studiosi Kahneman e Tversky (insigniti del Premio Nobel per l’economia nel 2002 per aver integrato gli studi della ricerca psicologica nella scienza economica, specialmente in merito al giudizio umano e alla teoria delle decisioni in condizioni di incertezza).

Scarica la locandina 1

Scarica la locandina 2

Link di ritorno alla galleria eventi

Articolo aggiornato il 16 ottobre 2020