Portale dell'Educazione Finanziaria - quellocheconta.it

Header del Portale dell'Educazione Finanziaria - quellocheconta.it

Dall'acquisto della casa all'assicurazione per i figli, ecco quello che c'è da sapere

Leggi l'articolo originale su

www.vanityfair.it

Educazione finanziaria: nasce «Quello che conta», un nuovo portale per avere quelle informazioni necessarie nel campo della finanza, dell’assicurazione e della previdenza.

 

Che cosa bisogna considerare se si vuole comprare casa? Quali polizze assicurative potrebbero essere utili se si hanno dei figli? Come è meglio pianificare la propria pensione?
Sono le classiche domande che, prima o dopo, nella vita ci si pone e non è sempre scontato trovare delle informazioni che non siano di parte. La Banca – si sa- fa i suoi interessi.

 

Preziosa allora la nascita di «Quello che conta», un nuovo portale dove trovare, in maniera semplice e, soprattutto, indipendente, le informazioni necessarie per poter fare delle scelte consapevoli nelle tante questioni finanziarie che si pongono quotidianamente.

 

Dietro c’è il Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria, istituito nell’estate del 2017 con decreto ministeriale, che, composto da undici membri, è ora presieduto da Annamaria Lusardi (nella foto), economista e docente alla George Washington University School of Business.

 

Nella home page si trovano i cosiddetti «Momenti che contano», quelli che rappresentano le tappe che ogni persona percorre nel corso della propria vita: si inizia così con «I primi soldi», dove sono descritti gli strumenti che «potrebbero essere utili per gestire» le prime entrate. Si passa poi a a «Finalmente un lavoro», che introduce le nozioni di base sulla gestione della busta paga. E poi si passa all’acquisto della casa, alla costruzione della nuova famiglia, all’arrivo dei figli e alla tanto agognata pensione.

 

In realtà «Quello che conta» vuole proporsi come una sorta di cantiere aperto: l’idea, infatti è che, man mano, arrivino suggerimenti e indicazioni dai cittadini e dalle organizzazioni che vorranno raccontare qui le proprie esperienze personali e familiari, mettendo a fuoco le strategie migliori per muoversi.

Articolo aggiornato il 28 giugno 2019